MAD – MESSA A DISPOSIZIONE – SCARICA GRATIS IL MODELLO

INVIA LA MAD PER LAVORARE A SCUOLA

Che cos’è la Messa a disposizione (MAD)

La messa a disposizione o MAD è una domanda in carta libera che può essere inviata a tutte le scuole del territorio italiano, che i Dirigenti possono utilizzare al fine di coprire le cattedre vacanti, nel caso di graduatorie esaurite GAE o GI, per la nomina di Docenti o personale amministrativo, tecnico e ausiliario (ATA).

Inviare la messa a disposizione aumenta notevolmente la possibilità di essere assunti dagli istituti scolastici.

Chi può presentare la MAD

La MAD può essere presentata da tutti coloro siano in possesso del titolo di studio richiesto per la classe di concorso di insegnamento, per la quale si presenta la domanda. I Diplomati possono aspirare a diventare ITP, Insegnanti Tecnico Pratici.

Come compilare la domanda di messa a disposizione.

I passaggi per la compilazione della messa a disposizione sono:
Compilare la domanda indicando i dati anagrafici, il titolo di studio con l’indicazione dell’università e la data in cui è stato conseguito il titolo, o l’istituto superiore nel quale è stato conseguito il diploma, insieme alle relative votazioni, la classe di concorso per la quale si è abilitati o per la quale si ha titolo ad insegnare, le eventuali specializzazioni, le esperienze lavorative pregresse nel settore scuola.

Inoltre, consigliamo sempre di allegare alla MAD un CV Curriculum Vitale formato europeo più altre eventuali certificazioni.

Scarica GRATIS il modello di Messa a disposizione (MAD)

Scarica Gratis la MADModello MAD

Clicca qui per scaricare il Fac-Simile da compilare e inviare alla scuola per la quale ci si candida per la supplenza.


Compila e allega alla MAD un CV Curriculum Vitale formato europeo.

Clicca qui per compilare il CV


Come inviare la domanda di messa a disposizione

La domanda per essere valida, deve essere inoltrata presso la sede dove è presente il dirigente scolastico e non alle sedi succursali o distaccate in cui lo stesso è reggente.

La domanda può essere inviata:

  • brevi mano,
  • fax,
  • email ordinaria,
  • PEC,
  • raccomandata A/R.

Per aumentare la possibilità che la propria MAD vada a buon fine, è bene inviarne molte, visto che non ci sono divieti sul numero di scuole o province a cui inviare la domanda.

Oltre a inviare molte domande di messa a disposizione in diversi istituti scolastici, è importante diversificare le province nelle quali ci si candida.

Con la consegna a mano, è necessario cercare gli indirizzi fisici di tutte le scuole presso le quali si vuole inviare la messa a disposizione e recarsi di persona negli orari di apertura delle segreterie per lasciare la domanda. Con la consegna via mail, vanno cercati tutti gli indirizzi email ufficiali delle scuole presso le quali si vuole inviare la messa a disposizione ed effettuare l’invio. Entrambe queste procedure richiedono tuttavia l’impiego di una notevole quantità di tempo ed energia, con il rischio che a volte gli indirizzi possono anche non essere corretti o attivi.

Dove inviare la domanda di messa a disposizione

La maggior parte delle MAD vengono inviate alle città con un maggior numero di istituti perchè si ritiene siano quelle in cui ci sia maggiore possibilità.

Purtroppo la realtà è diversa: sono quelle dove c’è una maggiore quantità di MAD, pertanto l’esperienza dice di inviare la MAD nelle provincie poco richieste, questo potrebbe essere un espediente vincente al fine di ricevere una richiesta da parte di una scuola.

Le provincie che potrebbero essere valutate per un invio con meno concorrenti sono:

Lombardia: Cremona,  Mantova, Sondrio; 

Piemonte: Asti, Biella, Vercelli; 

Veneto: Belluno, Rovigo; 

Emilia Romagna: Piacenza, Rimini;

Liguria: Genova, Imperia, Savona;

Toscana:  Livorno, Siena;

Sardegna: Cagliari, Carbonia, Olbia;

Marche: Ancona;

Molise: Isernia; 

Umbria: Terni. 

Quali sono le Classi di Concorso più richieste

  • 00AA – Scuola dell’Infanzia;
  • 00EE – Scuola Primaria;
  • A-25 – Lingua inglese e seconda lingua comunitaria nella scuola secondaria di primo grado;
  • A-12 – Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado;
  • A-22 – Italiano, storia, geografia, nella scuola secondaria di I grado;
  • A-20 – Fisica, nella scuola secondaria di II grado;
  • A-28 – Matematica e scienze, nella scuola secondaria di I grado;
  • A-26 – Matematica, nella scuola secondaria di II grado.

Quando conviene inviare la MAD

La domanda di messa a disposizione può essere inviate in qualsiasi momento dell’anno tenendo sempre cura di indicare nella lettera a quale anno scolastico si è interessati. Statisticamente l’invio delle mad è considerato efficace dal 20 Agosto in poi quando le segreterie del personale riprendo le attività a pieno regime. Alcune scuole, per evitare l’intasamento delle email, decidono di pubblicare un bando con delle scadenze precise.

Che diritti ha chi viene assunto con la MAD

Il personale docente o ATA assunto tramite messa a disposizione matura tutti i diritti di un docente regolarmente in servizio presso la scuola.


Per avere informazioni o consulenza non esitare a contattarci:

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •